Titolazioni errate

Non è il David – 1

Ancora vivido è il ricordo dell’emozione che mi pervase mentre scolpivo quel massiccio blocco di marmo malconcio, su cui, ahimè, altri avevano già lasciato il segno delle loro mani. Fu una sfida titanica trasformare quel disastro in ciò che voi tutti conoscete dal 1504 come David, sebbene debba precisare che, in verità, non è il David che molti credono.

undefined

Il mio caro amico Giorgio Vasari, purtroppo, sembra aver creato una certa confusione parlando nella stessa frase sia della statua di marmo che del bozzetto del David de Rohan, che realizzai in bronzo per mandarlo in Francia. https://it.wikipedia.org/wiki/David_De_Rohan D’altra parte, il mio stimato biografo Ascanio Condivi riporta senza ambiguità la descrizione neutra “il gigante di marmo”.

undefined

Chiamandolo “gigante di marmo” nel 1553, ho intenzionalmente evitato di conferirgli un titolo diretto, lasciando così che l’opera continuasse a essere conosciuta come David, come era divenuto consuetudine. È interessante notare, e questo viene spiegato più dettagliatamente nel libro, che il blocco di marmo aveva già il nome di David prima ancora della mia nascita e sicuramente prima che iniziassi a scolpire. Oltre alla testimonianza di Condivi, ho lasciato incise tre tracce che permettono ai più attenti di comprendere che non si tratta del David biblico: la mano destra, la mano sinistra e la schiena.

Particolare sasso mano destra David Michelangelo Buonarroti

Particolare frombola fionda David Michelangelo Buonarroti

La descrizione attuale del David presenta il soggetto fortemente radicato nella tradizione figurativa fiorentina, ma con una rielaborazione che evita gli schemi compositivi consolidati. Si sceglie di rappresentare il momento di concentrazione prima della battaglia, con i muscoli del corpo poderosi ma ancora in riposo, capaci però di trasmettere una straordinaria potenza fisica. L’espressione accigliata e lo sguardo penetrante rivelano una forte concentrazione mentale, evidenziando la potenza intellettuale unita a quella fisica.

L’eroe biblico è ritratto nel momento in cui si prepara ad affrontare Golia, il gigante filisteo, stringendo nella mano destra il sasso con cui lo sconfiggerà. Il suo sguardo fiero e concentrato è rivolto verso il nemico, con sopracciglia aggrottate, narici dilatate e una leggera smorfia sulle labbra, che forse tradisce un sentimento di disprezzo verso Golia. La fionda è all’altezza della spalla.

Ma Samuele 1.17.40 è piuttosto preciso:

“si scelse cinque ciottoli lisci dal torrente e li pose nel suo sacco da pastore che gli serviva da bisaccia; prese ancora in mano la fionda e mosse verso il Filisteo.”

Al di là della bisaccia non presente, degli altri ciottoli non presenti, quello che il gigante di marmo ha in mano, allungato e pseudocilindrico, non ha l’aspetto di un sasso, ben che meno di un ciottolo liscio ed è troppo piccolo per essere un’arma contro un gigante. Donatello nel suo David pone un ciottolo che riempie interamente la mano. Permane poi un mistero su come si possa dire che nella mano sinistra il gigante impugni una fionda/ Frombola.  Nel mio Davide che sconfigge Golia la dipinsi in  primo piano su una vela della cappella di Papa Sisto, di fronte a Golia ormai sconfitto. Un’altra frombola è sulla testa di Golia di Donatello (quello di marmo) sopra al ciottolo ben conficcato una volta c’erano anche i lacci che scendevano dalla mano. Il gigante di marmo impugna qualcosa di morbido e non rigido che non assomiglia ad una frombola, fionda, cinghia. Sulla striscia diagonale sulla schiena nessuno spiega perché l’abbia lasciata lì e che collegamento abbia con il personaggio del David.

undefined

Il personaggio, ora posso dirvelo, non è il David che altrimenti sarebbe circonciso come da tradizione. Del personaggio che rappresentai in realtà parleremo la prossima volta. Per adesso vi basti sapere che Non è il David.

Questo il

libro che ho scritto per voi.

Il vostro Michelangelo Buonarroti, quello vero.

Se volete scoprire chi scolpii potete proseguire qui https://truemichelangelo.com/2024/02/29/non-e-il-david-2/

 

 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *